24.6.12

Bello... ma bello come?


bello come un bambino che gioca in un prato nel sole di maggio.. bello come una mano che graffia la schiena di chi sta per farlo.. bello come la pelle che si apre a sentiero infinito e carnale.. bello come se amarti per me diventasse normale.. bello come nell’attimo in cui l’ago punge la vena impaziente.. bello come in quel giorno in cui tu mi scegliesti in mezzo alla gente.. bello come il sorriso che aveva tua madre a Perugia nel 73.. bello come i suoi trentaquattr’anni a cercare un perchè.. bello come nell’attimo in cui t’addormenti e la mente diventa impotente.. bello perchè è una favola che contrappone una mela a un serpente.. bello come ti giri i capelli intorno all’orecchio.. il profondo del mare per te può trovarsi nell’acqua di un secchio.. bello quando mi guardi e ad un tratto il mondo si ferma e diventa silenzio.. l’energia della ruota che gira.. tirannia del mio tempo.. forse un giorno potrò ritornare nei miei passi sbagliati.. forse un giorno potrei restituirti tutti i giorni perduti per me.. per me.. forse un giorno potrò ritornare nei miei passi sbagliati.. forse un giorno potrei restituirti tutti i giorni perduti per me..